Member Login
Lost your password?
Not a member yet? Sign Up!

Nuovi piloti per i Mi-17 afgani

26/02/2012
By Nicola Pedde

Un nuovo gruppo di piloti afgani ha ricevuto il brevetto di volo lo scorso gennaio. Saranno assegnati ad uno squadrone di elicotteri da trasporto Mil Mi-17, e costituiranno la spina dorsale della rinata aeronautica militare dell’Afghanistan.

Questi piloti hanno seguito un impegnativo corso di volo a Shindand, sotto la guida degli istruttori militari italiani dell’Aeronautica, insieme a colleghi che si sono invece brevettati come flight engineer e flight crew chief.

A Shindand, nell’ambito dell’838th AEAG, l’Aeronautica Militare Italiana fornisce il suo contributo con due gruppi di Advisor, l’Airbase Support Air Advisory Team (ASAAT) e il MI-17  Air Advisory Team (MI-17 AAT), agli ordini del Colonnello Luigi Casali. Questi due gruppi svolgono quotidianamente attività di addestramento e advising al personale afgano appartenente alle diverse articolazioni dell’aeroporto militare di Shindand, futuro polo addestrativo dell’intera Aeronautica afgana, e anche ai futuri equipaggi assegnati all’elicottero MI-17.

Quella di gennaio 2012 è la sesta classe brevettata nel corso dell’ultimo anno, per un totale di 48 allievi. I corsi hanno riguardato anche la specializzazione nel settore delle comunicazioni e nei diversi settori a supporto dell’attività di volo (antincendi, rifornimento velivoli, ecc.).

Sul versante del pilotaggio, i corsi hanno compreso il livello basico “1a Fase”, “co-pilota” e “Capo Equipaggio”, mentre con lezioni teoriche a terra e voli addestrativi sono stati formati i flight engineer ed i flight crew chief, che sono parte integrante dell’equipaggio di volo MI-17.

Il personale dell’Aeronautica Militare Italiana ha svolto l’attività addestrativa in cooperazione con i colleghi dell’Aeronautica Ungherese, che sul Mi-17 vanta un’esperienza operativa decennale.

Il corso tenuto a Shindand rappresenta l’equivalente addestrativo effettuato presso il 72° Stormo di Frosinone, e presso i Reparti Operativi dell’Aeronautica, e quindi quanto di meglio nel settore.

Nei mesi precedenti l’invio in missione, tutti gli advisors dell’ASAAT e del MI-17 AAT frequentano un corso specifico presso il Centro di Formazione Didattico e Manageriale dell’Aeronautica Militare Italiana di Firenze, allo scopo di acquistare le competenze necessarie per assolvere la missione assegnata. In aggiunta gli equipaggi del MI-17 AAT svolgono negli Stati Uniti un addestramento specifico per l’abilitazione sull’elicottero di fabbricazione russa MI-17.

La missione dell’ASAAT ha preso avvio il 2 Novembre 2010, ed è condotta da 23 Ufficiali e Sottufficiali dell’Aeronautica Militare italiana, impegnati quotidianamente nell’addestramento del personale afgano, favorendo l’accrescimento della coscienza individuale e di appartenenza allo Stormo ed alle Forze di Sicurezza locali. In tale contesto si inquadrano numerosi corsi legati alle attività di volo ed alle infrastrutture in diversi settori: Gestione del Personale, Informazioni Operative, Amministrazione Finanziaria, Telecomunicazioni ed Informatica, Trasporti, Gestione dei Materiali, Antincendio, POL (Petroleum Oil Lubricants), Sanitario, Mensa ed Alloggi, Security Forces, Power Generator and Civil Engineering.

Share

Leave a Reply